tecnoborgo iren
home page   azienda   per le scuole   studi e pubblicazioni   dove siamo   contatti

Le emissioni ogni 24 ore

Le ricadute ogni 24 ore
Apri
     
schema
 

Sezione ricezione dei rifiuti

  • Postazione di pesatura dei rifiuti (2 pese a ponte)
  • Avanfossa (locale chiuso) e fossa di scarico dei rifiuti urbani con capacità di stoccaggio di circa 10 giorni
  • Locale di ricezione e alimentazione dei rifiuti sanitari al forno con smaltimento nelle 24 ore dalla ricezione
  • Tubazione di arrivo dei fanghi liquidi pompati dall’impianto di depurazione IREN per i quali non è previsto lo stoccaggio

Sezione di trattamento dei rifiuti

  • 2 insiemi carroponte/benna che permettono di alimentare i forni con i rifiuti urbani
  • 2 forni (tramogge, griglie, estrattori, scorie)
  • Dispositivi di alimentazione di aria di combustione dei forni (ventilatori, riscaldatori vapore, ecc.)
  • Impianto di trattamento dei fanghi con 2 centrifughe, 1 essiccatore indiretto, sistema di trasporto dei fanghi essiccati verso le tramogge dei forni
  • Sistema di movimentazione dei rifiuti sanitari fino alle tramogge dei forni

Sezione di recupero energetico

  • 2 caldaie orizzontali per il recupero di energia
  • Sistema di alimentazione di acqua delle caldaie con impianto ad osmosi inversa e 2 gruppi di produzione di acqua demineralizzata, 1 serbatoio degasatore, 3 pompe di alimento
  • Impianto di produzione di elettricità con:
  • 1 turbina a condensazione con 3 spillamenti che alimentano i diversi consumatori dell’impianto
  • 1 riduttore fra turbina ed alternatore
  • 1 alternatore (11,63 MW - 15 kV) trifase di tipo sincrono bipolare
  • 1 trasfo-elevatore 15 kV/132 kV
  • Postazione di condensazione del vapore con:
  • 1 aerocondensatore sottovuoto a 3 cellule per il vapore allo scarico della turbina
  • 1 serbatoio condense con due pompe di raccolta
  • postazione di produzione del vuoto (eiettori di avviamento e di esercizio)
  • 1 riscaldatore delle condense prima dell’alimentazione al serbatoio degasatore

Sezione di depurazione dei fumi di combustione

  • Postazione di distribuzione di soluzione ammoniacale verso le caldaie (abbattimento NOx)
  • 2 elettrofiltri
  • Postazione di iniezione del carbone attivo nel condotto di reazione fra l’elettrofiltro e il filtro a maniche
  • Postazione di stoccaggio, (silo) di macinatura e di distribuzione di calce ad alta superficie specifica in alternativa la bicarbonato di sodio (iniezione nel condotto di reazione fra l’elettrofiltro e il filtro a maniche)
  • 2 filtri a maniche
  • 2 ventilatori di estrazione
  • 2 camini

Sezione di rilievo e misura delle emissioni

Apparecchiature di misura in continuo degli inquinanti all’uscita della caldaia (HCl e SO2) e all’emissione (CO, O2, H2O, CO2, COT, polveri, HCl, SO2, NOx, NH3)

Sezione di raccolta e stoccaggio delle scorie e delle ceneri

  • Postazione di convogliamento delle scorie fino all’area di stoccaggio (vaglio degli ingombranti, nastro trasportatore) con volume di stoccaggio pari a circa 3 giorni di attività
  • Postazione di deferrizzazione delle scorie con volume di stoccaggio pari a circa 3 giorni di attività
  • Postazione di raccolta e trasporto delle ceneri sotto caldaia e sotto elettrofiltro (stoccaggio in silo)
  • Postazione di racco
  • lta e trasporto dei residui di depurazione dei fumi sotto filtro a maniche (stoccaggio in silo)

Sistema di controllo e comando servizi generali

  • Sistema di controllo e comando dell’impianto (con gestione centralizzata)
  • Postazione di produzione di aria compressa per l’intero impianto (3 compressori, 2 serbatoi)
Apparecchiature elettriche di distribuzione all’interno dell’impianto (postazione AT, trasformatori AT/BT, TGBT, ecc.) compreso il gruppo elettrogeno.

Tecnoborgo dopo aver identificato le proprie attività/processi ha provveduto ad identificarne i conseguenti aspetti ambientali ed i relativi impatti  con una connessione diretta quale  causa –effetto definendo le azioni di mitigazioni necessarie. Nella tabella seguente è si riportano gli aspetti ambientali significativi con i rispettivi strumenti di monitoraggio e interventi di mitigazione.

 
ASPETTI AMBIENTALI DIRETTI
 
ASPETTO AMBIENTALE
STRUMENTI DI MONITORAGGIO
AZIONI DI MITIGAZIONE
Emissioni in atmosfera
-
analisi in continuo dei fumi emessi al camino
-
analisi trimestrale dei fumi mediante laboratorio esterno
-
verifica semestrale degli analizzatori in continuo
-
verifica annuale dell’indice di accuratezza degli analizzatori in continuo
-
Verifica triennale QAL2 degli strumenti di monitoraggio in continuo
-
installazione di un campionatore in continuo di diossine e mercurio
-
installazione di un analizzatore in continuo di riserva
-
invio giornaliero dei dati di emissione ad ARPA Piacenza
-
inserimento dei dati di emissione e delle mappe di ricadute al suolo su sito INTERNET
-
Collegamento diretto con ARPA Piacenza dei dati di emissione in atmosfera
-
Installazione di un sistema di abbattimento catalitico degli ossidi di azoto
Scarichi nei corpi idrici
-
analisi settimanale delle acque di scarico
-
conteggio numero di eventi
-
spurgo trimestrale del decantatore acque industriali
-
Installazione impianto chimico-fisico di trattamento delle acque di scarico
-
Procedure interne per contenere eventuali sversamenti
Produzione di rifiuti
-
Registro carico/scarico
-
MUD
-
Report mensile
-
Corsi di formazione agli operatori per ottimizzare la combustione e per ridurre la produzione di rifiuti
Sversamento al suolo
- N. sversamenti/anno
-
Prove periodiche di emergenza
-
Verifica annuale dello stato dei trasformatori e analisi dell’olio
-
Serbatoio per la soluzione ammoniacale realizzato in doppia parete e bacino di contenimento in cemento
-
Procedure per contenere eventuali sversamenti
Consumo di materie prime/risorse ed energia
- Report mensile
-
Procedure interne per il risparmio energetico
Impiego di sostanze chimiche
- Report mensile
-
Installazione di un impianto ad osmosi inversa che riduce i quantitativi dei reagenti utilizzati per la demineralizzazione dell’acqua di caldaia
-
Manutenzione dei dispositivi di dosaggio reagenti
Produzione di energia termica
- Report mensile
-
Manutenzione periodica delle caldaie per mantenere l’efficienza termica
Emissione di rumore
- Rilevazione rumore interno ed esterno
-
Prove fonometriche periodiche
Produzione di odori
- N. contestazioni/anno
-
Controlli periodici dei valori di depressione nella fossa di stoccaggio rifiuti
Produzione di polveri
-
Analisi annuale degli ambienti di lavoro
-
Procedure interne per ridurre la formazione di polveri
-
Manutenzione delle apparecchiature
-
Installazione di un aspiratre centralizzato
Emissione di radiazioni ionizzanti
-
Rilevatore di radioattività eventualmente presente nei rifiuti sanitati
-
Taratura mensile del rilevatore
-
Procedura per la gestione dei rifiuti sanitari con eventuale presenza di radioattività
 
rifiuti come risorsa
tecnologia per l'ambiente
qualità ambiente sicurezza
dati quantitativi
visita virtuale
video dell'impianto
faq
glossario
invio dichiarazione ambientale
Modello Organizzazione 231
Bilancio Sociale
Invia un suggerimento per il sito
 
 
credits | disclamer | cookies (C) copyright 2006, Tecnoborgo

In questo sito utilizziamo i cookie, continuando la navigazione ne autorizzi líuso. Per maggiori informazioni > clicca qui.
x chiudi