tecnoborgo iren
home page   azienda   per le scuole   studi e pubblicazioni   dove siamo   contatti

Le emissioni ogni 24 ore

Le ricadute ogni 24 ore
Apri
   

Il costante aumento della produzione di rifiuti urbani e le necessità dettate dal loro corretto smaltimento sono fenomeni che hanno raggiunto negli anni le dimensioni di un vero e proprio problema ambientale. Il fenomeno è strettamente connesso da una parte all’evoluzione del comportamento delle famiglie nei consumi, dall’altra alla generale insufficienza di strumenti adeguati per far fronte efficacemente allo smaltimento. 

Nella provincia di Piacenza il problema ha rappresentato per anni una questione aperta. La quantità di rifiuti prodotti a livello provinciale è via via aumentata in modo considerevole: da meno di 100 mila tonnellate nel 1991 alle 192.370 t/anno del 2011.
Le dimensioni che il problema ha assunto negli anni hanno spinto le amministrazioni locali ad adottare un sistema integrato per la gestione dei rifiuti in grado di coniugare efficacia ed efficienza, esigenze di sviluppo del territorio, disponibilità di risorse e tutela dell’ambiente. 

Il Piano Provinciale di gestione dei rifiuti, approvato nel 1996, ha rappresentato il primo passo per l'elaborazione di una risposta strategica e globale al problema della gestione dei rifiuti. In linea con gli indirizzi espressi nelle sedi europee e nella normativa nazionale e regionale, la risposta strategica per affrontare adeguatamente nella Provincia di Piacenza la crescente produzione dei rifiuti è stata offerta attraverso l’adozione di un sistema integrato di gestione, i cui obiettivi principali possono essere così riassunti: 

  • riduzione della produzione dei rifiuti alla fonte;
  • ulteriore sviluppo della raccolta differenziata e del riciclo di materiali;
  • recupero energetico dal trattamento di rifiuti non riciclabili attraverso impianti tecnologicamente avanzati. 

Tali premesse hanno portato le autorità locali a procedere sinergicamente lungo due direttrici parallele: 

  • promuovere campagne di informazione e sensibilizzazione nei confronti dei cittadini, volte a ridurre la produzione di rifiuti e a favorirne la separazione per il riciclo;
  • sviluppare risposte tecnologicamente efficaci per recuperare energia dai rifiuti non utilmente riciclabili.

Per portare a compimento il sistema integrato di gestione dei rifiuti, l’Amministrazione provinciale, in accordo con il Comune di Piacenza, ha provveduto alla realizzazione, nel territorio del Comune, di un impianto autorizzato con Determinazione n. 1290 del 30.05.2003  per lo smaltimento totale annuo  di R.S.U. (rifiuti solidi urbani) e R.S. (rifiuti speciali) di 105.000 t e successivamente modificata con Determinazione n. 1450 del 19.07.2005 per uno smaltimento totale di R.S.U. e R.S. di 120.000 t.

RIFIUTI TRATTATI
Rifiuti C.E.R. Pericolosità
2011
2012
2013
RSU (Rifiuti Solidi Urbani)
Rifiuti urbani non differenziati
200301
non pericoloso
71.938,000
68.572,000
67.056,051
Rifiuti dei mercati
200302
non pericoloso
Residui della pulizia stradale
200303
non pericoloso
Rifiuti urbani non differenziati altrimenti
200399
non pericoloso
Vaglio
190801
non pericoloso
Medicinali diversi da quelli di cui alla voce 200131
180108
non pericoloso
Medicinali citotossici e citostatici
200132
non pericoloso
Medicinali diversi da quelli di cui alla voce 180108
180109
non pericoloso
Medicinali diversi da quelli di cui alla voce 180207
180207
non pericoloso
Altri rifiuti non biodegradabili
020203
RSA (Rifiuti Speciali Assimilabili)
Vaglio
190801
non pericoloso
41.482,355
43.382,821
-
Altri rifiuti (compresi materiali misti) prodotti dal trattamento meccanico dei rifiuti, diversi da quelli di cui alla voce 191211
191212
non pericoloso
43.383,000
46.835,000
42.386,162
ROT (Rifiuti Ospedalieri)
Rifiuti che devono essere raccolti e smaltiti applicando precauzioni particolari per evitare infezioni
180103
pericoloso
1.979,000
1.915,000
1904,289
Rifiuti che devono essere raccolti e smaltiti applicando precauzioni particolari per evitare infezioni
180202
pericoloso
Medicinali citotossici e citostatici
180108
pericoloso
Medicinali diversi da quelli di cui alla voce 180108
180109
non pericoloso
Medicinali diversi da quelli di cui alla voce 180207
180208
non pericoloso
FANGHI BIOLOGICI
Fanghi prodotti dal trattamento delle acque reflue urbane
190805
non pericoloso
2.698,000
2.180,000
2119,321
TOT. RIFIUTI TRATTATI 119.998,030 119.502,000 113.465,823
 
Rifiuti come risorsa
rifiuti come risorsa
tecnologia per l'ambiente
qualità ambiente sicurezza
dati quantitativi
visita virtuale
video dell'impianto
faq
glossario
invio dichiarazione ambientale
Modello Organizzazione 231
Bilancio Sociale
Invia un suggerimento per il sito
 
 
credits | disclamer | cookies (C) copyright 2006, Tecnoborgo

In questo sito utilizziamo i cookie, continuando la navigazione ne autorizzi líuso. Per maggiori informazioni > clicca qui.
x chiudi